SEZIONE "Cura Italia"

 

Aggiornamento del  21 Settembre   2020 

 

SEZIONE SPECIALE

Assistenza fiscale e tecnica

riservata ai soci ANBBA

 

 

 

 

 

 

 

 

Le notizie e gli aggiornamenti contenuti in questa pagina 

sono coordinate  dal Rag.Paolo Sardi consulente fiscale di ANBBA 

 

 

 

    Pagina 1 di 2     

 

 

 

 

Postato 21/09/2020  ore 21:19

Il bonus vacanze non ha dato una mano al turismo italiano

L'incentivo del governo per sostenere il settore non ha esitato i risultati sperati, essendo stato utilizzato solo un terzo dei fondi disponibili.

Stagione estiva finita ed è tempo di tirare le somme. Il settore ha vissuto messi difficilissimi, tenuto conto che gli arrivi dall’estero sono stati quasi nulli per via dell’emergenza Covid. Il bonus vacanze del governo avrebbe dovuto sostenere le partenze degli italiani sul territorio nazionale, ma non pare che l’obiettivo sia stato raggiunto. Secondo i dati dello stesso Ministero dell’economia e finanze, alla prima metà di settembre solamente 1,5 milioni di voucher sono stati erogati, pari a un controvalore di 660 milioni di euro. Si consideri che il fondo stanziato ammonta a 2 miliardi di euro, teoricamente in grado di riguardare una platea di 5 milioni di beneficiari.

 

Continua a leggere su :

 

https://www.investireoggi.it/economia/il-bonus-vacanze-non-ha-dato-una-mano-al-turismo-italiano/

Postato 19/09/2020  ore 16:11

ECCO IL FILE EXCEL SUPERBONUS 110%

ORA È POSSIBILE CALCOLARE LA DETRAZIONE

 

Con l’art.119 del DL 34/2020 è stato introdotto il Superbonus 110%, la detrazione che interessa le spese documentate e sostenute per il periodo che va dal 1° luglio 2020 fino al 31 dicembre 2021, tempistiche che molto probabilmente verranno riviste.

Si parla difatti di un Superbonus triennale, qualora la misura venga valutata positivamente tra quelle che rientrano nei progetti che a metà ottobre il Governo sottoporrà alla commissione UE per l’utilizzo del recovery fund. Il ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli, ha palesato la prospettiva di un Superbonus come misura strutturale.

Il Superbonus incrementa, appunto al 110%, l’importo dell’aliquota della detrazione spettante per determinate tipologie di intervento destinate al risparmio energetico. Con il Decreto Rilancio viene introdotto un sostanziale aumento delle agevolazioni attualmente esistenti che ricadono generalmente nella definizione di detrazioni per la riqualificazione energetica definite all’art. 14 del D.L. 63/2013.

Fig.1_Il file Excel Superbonus 110% consente di selezionare il foglio di interesse in base alle specifiche necessità e alla simulazione che si intende effettuare 

 

Leggi tutto sul sito :

https://www.ingegneri.cc/file-excel-superbonus-110.html

 

Postato 14/09/2020  ore 21:53

 

Parole ... Parole ...  Cantava Mina nel 1972 

La Storia si ripete !!!

 

 

Le risorse non bastano: alle aziende solo il 15% del credito d’imposta per la sanificazione. “Doccia fredda su artigiani e commercianti”

 

Una nota dell'Agenzia delle Entrate ha fatto sapere che la percentuale spettante è quella, invece del 60% previsto dal decreto Rilancio, perché sono stati chiesti crediti di imposta per 1,3 miliardi ma lo stanziamento è di soli 200 milioni. Confesercenti: "Per un’impresa che ha speso 30mila euro vuol dire recuperarne 2.800 euro, contro i 18.000 attesi"

Il credito di imposta sulle spese sostenute per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione, previsto dal decreto Rilancio, diventa un caso e mette sul piede di guerra piccoli imprenditori e commercianti. Le piccole imprese della Fapi parlano “una doccia troppo fredda per tantissimi artigianicommercianti e piccoli imprenditori che avevano confidando nella misura varata dal governo”. Mentre Confesercenti la definisce “beffa e ulteriore grave colpo”.

 

Continua a leggere  su :

 

 

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/09/14/le-risorse-non-bastano-alle-aziende-solo-il-15-del-credito-dimposta-per-la-sanificazione-doccia-fredda-su-artigiani-e-commercianti/5931218/

 

 

 

 

 

Postato 12/09/2020  ore 15:33

 

Una importante sentenza del Tribunale di Roma

 

Il proprietario nega ad un ristoratore sconto sull'affitto: il Tribunale lo riduce del 40%. Un precedente importante che proroga lo sconto fino a marzo 2021.

 

Continua a leggere su :

https://quifinanza.it/soldi/covid-affitto-ridotto-del-40-dal-tribunale-la-sentenza-che-cambia-tutto/414512/

 

 

Uno spiraglio nella crisi  generata dal covid. Anche molte strutture turistico ricettive colpite dalla crisi non hanno retto al caro affitto e alla rigidità dei proprietari degli immobili poco propensi al rinegoziare i canoni a ribasso.  Cala la nostra ricettività ,  sia alberghiera che extra-alberghiera. Immobili vuoti nelle grandi città d’arte , TURISMO ANNO 0

Postato 07/09/2020  ore 21:47

OCCHIO ai BANDI Regione per Regione 

 

Arrivano aiuti anche a fondo perduto 

 

Saranno forniti maggiori dettagli

non appena in nostro possesso 

 

Leggi la notizia su :

 

 

 

 

https://www.ilsole24ore.com/art/sos-turismo-ecco-nuovi-aiuti-regioni-hotel-agenzie-spiagge-e-guide-ADnuqdl

 

 

 

 

Postato 06/09/2020  ore 10:28

Superbonus 110%: il Decreto Requisiti non è ancora in vigore! L'attuale regime transitorio

Non essendo stato ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il DM del 6 agosto 2020 ,  non è ancora in vigore. Per questo, agli interventi la cui data di inizio lavori, comprovata tramite apposita documentazione, sia antecedente alla futura entrata in vigore , si applicano, ove compatibili, le disposizioni di cui al decreto del DM interministeriale 19 febbraio 2007.

C'è qualcosa che è meglio sottolineare, quando si parla di Superbonus 110%L'importanza del Decreto Prezzi (o Decreto Requisiti) la conosciamo benissimo, ma ad oggi è bene ricordare che il DM 6 agosto 2020, molto articolato e comprensivo di ben 9 allegati, non è in vigore in quanto non ancora pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Apriti cielo? Non proprio. L'art.12 comma 4 del DM 6 agosto 2020 recita a chiare lettere che "le disposizioni di cui al presente decreto, entrano in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana". Dal 7 agosto ad oggi, però, non è uscito su nessuna Gazzetta Ufficiale, pertanto non è ancora in vigore.

Il periodo transitorio

Continua a leggere su:

https://www.ingenio-web.it/28095-superbonus-110-il-decreto-requisiti-non-e-ancora-in-vigore-lattuale-regime-transitorio

*****************

 

 

Superbonus con polveri bagnate

 

La potenza di fuoco del Superbonus del 110% a rischio dimezzamento. È quanto potrebbe avvenire se venisse confermata la pressoché totale esclusione dal perimetro dell’agevolazione di uffici e negozi.

 

 Leggi tutto su : 

 

 

https://www.italiaoggi.it/news/superbonus-con-polveri-bagnate-2473898

 

 

Postato 04/09/2020  ore 11:15

SUPERBONUS 110

 

Chi può chiederlo ?

 

 

Scarica l'articolo  pubblicato da IPSOA

 

 

Clicca

 

 

 

 

Postato 03/09/2020  ore 16:37

I 36 documenti da produrre

 

Per la realizzazione di opere per il risparmio energetico

Bonus 110%

Leggi tutto su :

 

https://www.ingenio-web.it/28071-superbonus-per-cappotto-termico-la-lista-dei-38-documenti-da-presentare-alla-banca-per-la-cessione-del-credito

 

 

 

Quali banche praticano la cessione del credito

 

Intesa Sanpaolo, Unicredit, Bnl, Mps, Banco Popolare, Credit Agricole. Ognuna con offerte specifiche scaricabili sui siti ufficiali degli istituti di credito.

 

 

 

 

Postato 03/09/2020  ore 10:05

 

Bonus condizionatori 2020: Ecobonus 110%, 65% 50% come funziona sconto

 

 

 

 

Tutte le novità  

 

 

Bonus condizionatori 2020 torna lo sconto immediato:

Bonus condizionatori 2020 torna lo sconto immediato: un'altra novità introdotta dal decreto Rilancio all'articolo 121 prevede l'estensione dello sconto immediato o cessione del credito ai privati che realizzano lavori incentivati con il "vecchio" bonus ristrutturazioni e al bonus facciate.


L’articolo 121 del Decreto Rilancio prevede che, in alternativa alla detrazione, il contribuente, per le 
spese sostenute tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021, possa optare per ......

 

Continua leggere su :

 

 

https://www.theitaliantimes.it/economia/bonus-condizionatori-climatizzatori-pompa-di-calore_020920/

 

 

 

 

 

Postato 01/09/2020  ore 15:16

  "superbonus"

Quante complicazioni   !!! 

Detrazioni al 110%: se non tutti i proprietari del condominio sono d’accordo chi decide

 

Le delibere sono valide se approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno un terzo del valore dell'edificio.

Le detrazioni al 110%: interventi sulle parti comuni condominiali

Le detrazioni al 110% sono state introdotte con l’art.119 del D.l. 34/2020, c.d decreto crescita.

 

Sono agevolati gli interventi di:

 

  • isolamento termico sugli involucri degli edifici;
  • sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale sulle parti comuni;
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale sugli edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti;
  • interventi antisismici.

Difatti, tali interventi sono definiti  quali “interventi trainanti”.

 

 

Continua a leggere su :

 

https://www.investireoggi.it/fisco/superbonus-110-risvolti-sanzionatori-per-il-visto-di-conformita-infedele/

 

 

 

 

 

 

Postato 28/08/2020  ore 10:07

 

 

 

Creata 

la sezione AdE con tutte le novità 

 

L’annuncio della creazione di questa sezione ad hoc sul superbonus 110% è stato dato da FiscoOggi, la rivista online dell’Agenzia delle Entrate, il 26 agosto.

La sezione contiene tutti i riferimenti normativi sulla super misura del decreto Rilancio, dal provvedimento AdE dell’8 agosto, che individua le modalità di erogazione del bonus e la circolare n. 24/2020 che fornisce i principali chiarimenti sull’agevolazione.

Dal 26 agosto è stato aggiunta anche una parte con i link d’interesse, che indirizzano i contribuenti sui siti del Mise, del Mit e dell’Enea direttamente nelle aree interessate.

 

 

 

Postato 25/08/2020  ore 10:55

 

Superbonus 110%: quel che è necessario sapere sull'agevolazione

 

Superbonus 110%: quel che è necessario sapere sulla principale agevolazione prevista dal Decreto Rilancio. Rispondiamo ad alcuni dubbi dei nostri lettori: chi può chiederla? Quali sono gli interventi ammessi? In cosa consiste la detrazione? Come funziona la cessione del credito d’imposta o lo sconto in fattura? E’ possibile il cumulo con altre agevolazioni?

 

Scarica la guida in pdf , pubblicata su :

Clicca  

 

 

Postato 24/08/2020  ore 10:47

Scadenza Tari 2020: istruzioni per pagamento e calcolo.

 

( Attenti alle date di scadenza diverse da Comune a Comune )

 

Tari 2020 in scadenza: in molti comuni d'Italia è in arrivo il termine per pagare la tassa rifiuti. Dopo la proroga, è il tempo di soffermarsi su come fare il calcolo e come effettuare il versamento dell'importo dovuto.

 

Leggi tutto su :

 

 

 

https://www.informazionefiscale.it/tari-calcolo-scadenza-presupposti-codice-tributo

 

***********

 

Bonus Tari 2020: come funziona e come fare per ottenerlo

 

Per i cittadini è in arrivo una buona notizia, un nuovo sconto sulla tassa rifiuti (Tari) per le famiglie a basso reddito. L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera) con delibera numero 158 del 5 maggio 2020 consente ai Comuni di deliberare, per chi è in difficoltà economiche, l’anticipo del Bonus sulla Tari per le utenze domestiche.
Il nuovo Bonus sociale Tari 2020 è stato introdotto con il Decreto fiscale 2020 collegato alla Legge di bilancio 2020 ( Gazzetta Ufficiale del 24 dicembre 2019, Decreto Legge 26 ottobre 2019, numero 124, coordinato con la legge di conversione 19 dicembre 2019, numero 157, recante “Disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili”.

 

Leggi tutto su :

 

https://inchiestasicilia.com/2020/06/15/bonus-tari-2020-come-funziona-e-come-fare-per-ottenerlo/

 

 

 

 

 

 

Postato 23/08/2020  ore 16:00

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato  giovedì 20 agosto

una lunga circolare (25/E) 

per chiarire alcuni aspetti sulle norme introdotte

dal governo con il "Decreto Rilancio"

 

 

 


OGGETTO: Decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, recante: «Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19».

 

Scarica la circolare in formato 

 

 

 

Clicca 

 

Postato 20/08/2020  ore 19:15

Locazioni, si allunga il credito d’imposta

 

Un mese in più (fino a giugno 2020) per il credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo ed affitto d'azienda. Proroga da tre a quattro settimane per il bonus alle imprese turistico-ricettive con attività stagionale

 

 

Un mese in più (fino a giugno 2020) per il credito d'imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo ed affitto d'azienda. Proroga anche per le imprese turistico-ricettive con attività stagionale il cui arco temporale di possibile fruizione del bonus passa ugualmente da tre a quattro mensilità arrivando fino a luglio 2020. Queste le principali novità apportate all'articolo 77, comma 1 del decreto legge 104/2020 (decreto Agosto) al credito d'imposta concesso agli affittuari ex articolo 28 del decreto legge 34/2020 (decreto Rilancio). La norma ante modifiche concedeva un credito d'imposta pari al 60% (ridotto al 30% in caso di affitto d'azienda) per i canoni di affitto corrisposti e relativi alle sole tre mensilità di marzo, aprile e maggio per la generalità delle imprese e professionisti e per quelle di aprile maggio e giugno invece per le attività stagionali. Nel primo caso adesso si arriva fino a giugno, nel secondo a luglio. Oltre alla proroga con doppio effetto, quello generalizzato e quello ah hoc per le imprese turistico-ricettive «stagionali», con l'articolo 77, lettera a) del decreto 104 vengono inserite anche le strutture termali tra i soggetti che possono usufruire del credito d'imposta per le locazioni, indipendentemente dal volume di ricavi e compensi 2019.

 

 

Continua leggere su :

https://www.italiaoggi.it/news/locazioni-si-allunga-il-credito-d-imposta-2470314

Postato 18/08/2020  ore 11:50

 

Superbonus scontato in banca a 102 euro su 110

 

Il prezzo di acquisto del credito d’imposta derivante da Superbonus maturato da persona fisiche e condomini sarà di 102 € per ogni 110 €. Mentre sarà di 100 € per ogni 110 € per le imprese. È quanto ha comunicato l’Unicredit con una informativa del 14/8/2020

 

Il prezzo di acquisto del credito d'imposta derivante da Superbonus maturato da persona fisiche e condomini sarà di 102 per ogni 110 . Mentre sarà di 100 per ogni 110 per le imprese. È quanto ha comunicato l'Unicredit con una informativa del 14/8/2020 in cui viene reso noto l'interesse dell'Istituto a sostenere con l'acquisto del credito d'imposta maturato i soggetti impegnati negli investimenti agevolati previsti dalla legge n. 77/2020. La differenza tra il prezzo di acquisto del credito e il valore nominale del bonus corrisponde pertanto all'onere che il contribuente riconosce all'Istituto finanziatore per il servizio reso. Nel comunicato la banca ha inoltre evidenziato l'interesse a finanziare i lavori connessi al Superbonus con aperture di credito a fronte di contratti e/o fatture relativi alla realizzazione dei lavori. L'intervento segue quello derivante dall'accordo tra Intesa Sanpaolo e Confapi (si veda ItaliaOggi del 14 agosto e altro articolo in pagina) e dimostra il crescente interesse delle banche per la misura.

 

 

Continua a leggere su :

 

https://www.italiaoggi.it/news/superbonus-scontato-in-banca-a-102-euro-su-110-2469796

 

 

______

 

 

La proposta di Unicredit

Vediamo come funziona la cessione con Unicredit per il contribuente. Ipotizziamo che un condominio debba effettuare lavori di efficientamento energetico agevolabili con il super eco bonus per un totale di 600mila euro, che l’immobile del contribuente possegga 40 millesimi di proprietà e che quindi i costi a suo carico siano di 24 mila euro. Se sceglie di usufruire in proprio del credito avrà diritto a ricevere sotto forma di detrazione Irpef 26.400 euro spalmati in cinque rate da 5.280 euro. Se l’operazione viene avviata entro il prossimo 30 settembre la banca acquisterà il credito a 102 euro ogni 110. In pratica la cessione verrà remunerata subito 24.480 euro. La legge prevede che la cessione possa essere compiuta in un massimo di tre step ad avanzamento lavori: la prima quando si sia giunti almeno al 30%, la seconda ad almeno il 60%, la terza al saldo e analogamente. Ovviamente è necessario che per ogni step vi siano le asseverazioni previste dalle norme e che si siano pagate le fatture. Per il periodo che intercorre tra il pagamento delle fatture all’impresa e la cessione del credito è possibile, per chi non può o non vuole saldare con fondi propri, ottenere un finanziamento ponte al 2,75%. La cessione alla banca può essere deliberata anche da un condominio ma non c’è nessun obbligo per il singolo condòmino di aderirvi. L’amministratore effettuerà il riparto millesimale delle spese e cederà al soggetto identificato dalla delibera le quote dei condòmini interessati, ognuno degli altri può scegliere se tenersi il credito o caderlo a un soggetto diverso da quello della delibera. La banca può anche offrire un servizio di consulenza per la progettazione dei lavori e l’espletamento di tutti gli adempimenti previsti dalle norme. Nel caso di Unicredit non si tratta di servizi obbligatori e comunque i costi rientrano tra quelli agevolabili a norma di legge.

 

 

Postato 14/08/2020  ore 9:50

Fisco, versamenti sospesi

 

Fisco, versamenti sospesi nel lockdown: ecco chi e come li può spalmare su due anni

Il primo 50% va pagato in una o quattro rate dal 16 settembre. Il resto, fino a 24 rate, a partire dal 16 gennaio 2021

 

Il decreto Agosto, con la formula «salvo intese tecniche», prevede un’ulteriore rateazione dei versamenti sospesi. In pratica, in base agli articoli 126 e 127 del decreto legge 34/2020 (decreto Rilancio), i versamenti possono essere effettuati, senza sanzioni e senza interessi, per un importo pari al 50% delle somme oggetto di sospensione, in unica soluzione entro il 16 settembre 2020 o mediante rateazione, fino a un massimo di quattro rate mensili di pari importo, con il versamento della prima rata entro il 16 settembre 2020. Il restante 50% delle somme dovute può essere effettuato, senza sanzioni e senza interessi, mediante rateazione, fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo, con il versamento della prima rata, entro il 16 gennaio 2021.

 

Continua a leggere su :

 

 

https://www.ilsole24ore.com/art/fisco-versamenti-sospesi-lockdown-ecco-chi-e-come-li-puo-spalmare-due-anni-AD4Eypi

 

 

 

 

******

 

DECRETO AGOSTO - TURISMO

 

Turismo, ecco le 29 città ammesse al contributo per i centri storici. Aiuti a fondo perduto fino a 150mila euro

Da Venezia a Roma, passando per Milano. Da Verbania fino a Matera e Siracusa. Sono alcune delle città ad alta vocazione turistica che potranno accedere al nuovo aiuto a fondo perduto per le attività commerciali dei centri storici che a giugno 2020 hanno subito un calo di fatturato di almeno il 33 per cento

VERSO IL BONUS A FONDO PERDUTO

Città ad alta vocazione turistica ammessa al contributo. Rapporto presenze turistiche straniere annue/residenti

 

Venezia 42,6  -  Verbania 26  -  Firenze 21,5   - Rimini 15,3  -  Siena 11,6  -  Pisa 9,9  -  Roma 7,6  -  Como 7,2  -  Verona 6,4  -  Milano 5,8  -  Urbino 5,7  -  Bologna 4,2  -  La Spezia 4,2  -  Ravenna 4,2  Bolzano 4,1  -  Bergamo 3,8  -  Lucca 3,7  -  Matera 3,4  -   Padova 3,3  -  Agrigento 3,3  -  Siracusa 3  -  Ragusa 3  -  Napoli 2,2  -  Cagliari 1,8  -  Catania 1,7  -  Genova 1,6  -  Palermo 1,3  -  Torino 1,3  Bari 1,3

 

Continua a leggere su :

 

 

https://www.ilsole24ore.com/art/turismo-ecco-29-citta-ammesse-contributo-i-centri-storici-aiuti-fondo-perduto-fino-150mila-euro-ADzz68i

 

 

 

****

DL AGOSTO: CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO A BOTTEGHE STORICHE

 

ANCHE A FIRENZE, SIENA, PISA

 

 

Nei centri storici potranno avere contributi a fondo perduto previsto dal decreto legge Agosto, su proposta del Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, in via di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

Il provvedimento stanzia oltre 500 milioni di euro da destinare a un parziale ristoro per i soggetti che svolgono attività di vendita di beni o servizi al pubblico che abbiano subito un calo del fatturato di almeno un terzo rispetto al 2019, dovuto alla assenza di turismo internazionale. Il contributo verrà determinato sulla base di una percentuale variabile applicata alla differenza tra fatturato e
corrispettivi di giugno 2020 con quelli di giugno 2019. L’elenco completo delle città d’arte coinvolte, realizzato in base al rapporto tra presenze di turisti stranieri e residenti, comprende Venezia, Verbania, Firenze, Rimini, Siena, Pisa, Roma, Como, Verona, Milano, Urbino, Bologna, La Spezia, Ravenna, Bolzano, Bergamo, Lucca, Matera, Padova, Agrigento, Siracusa, Ragusa, Napoli, Cagliari,
Catania, Genova, Palermo, Torino e Bari.

 

 

Continua a leggere su :

 

 

https://www.firenzepost.it/2020/08/13/dl-agosto-contributi-a-fondo-perduto-a-botteghe-storiche-anche-a-firenze-siena-pisa/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

>

Postato 11/08/2020  ore 09:30

Superbonus: sconto in fattura dal 15 ottobre

 

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la circolare che chiarisce i contorni dell'incentivo e a chi spetta la detrazioni

 

Il superbonus al 110% sarà pienamente operativo dal 15 ottobre 2020, quando diventerà effettivo anche lo sconto in fattura, il principale strumento per dare uno slancio alla misura, che aspira al completo rinnovo del “vetusto” parco immobiliare italiano.

 

Continua a legge su :

 

 

https://quifinanza.it/fisco-tasse/superbonus-sconto-in-fattura-dal-15-ottobre/406798/

 

 

Postato 10/08/2020  ore 15:46

 

Superbonus 110%, ora c’è tutto: un riepilogo della normativa e i documenti

 

Con il provvedimento dell'Agenzia delle entrate, pubblicato sabato, la detrazione fiscale del 110% introdotta con il decreto Rilancio è operativa: ripubblichiamo la legge di conversione del DL, i decreti attuativi e i documenti delle Entrate e alcuni articoli che spiegano la misura.

 

Leggi tutto su :

 

https://www.qualenergia.it/articoli/superbonus-110-ora-ce-tutto-un-riepilogo-della-normativa-e-i-documenti/https://www.qualenergia.it/articoli/superbonus-110-ora-ce-tutto-un-riepilogo-della-normativa-e-i-documenti/

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Postato 09/08/2020  ore 10:45 

 

 

Bonus vacanze 2020, cessione credito alle banche: l’intesa ABI e CNA

 

 

Bonus vacanze, cessione credito di imposta alle banche: intesa ABI e CNA per facilitare l'operatività. La notizia nel comunicato stampa congiunto del 4 agosto 2020 e le istruzioni per procedere con il trasferimento tramite la piattaforma dell'Agenzia delle Entrate.

Bonus vacanzecessione credito di imposta alle banche: firmato un protocollo di intesa ABI e CNA per facilitare l’operatività. L’Associazione Bancaria Italiana e la Confederazione nazionale dell’artigianato e della piccola e media impresa hanno diffuso la notizia con il comunicato stampa congiunto del 4 agosto 2020.

 

 

Continua a leggere su : 

 

 

https://www.informazionefiscale.it/bonus-vacanze-2020-cessione-credito-banche-istruzioni

 

 

 

 

 

 

Postato 09/08/2020  ore 9:50 

 

 

PRIME INFORMAZIONI sul DECRETO DI AGOSTO 

 

 

 

 

http://www.governo.it/it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-61/15056

 

 

 

 

Focus sul decreto di agosto e sul superbonus 110%

https://www.ilsole24ore.com/art/ogni-giorno-focus-decreto-agosto-ADiJ5Si

 

 

 

 

Postato 05/08/2020  ore 15:00 

 

Ristoranti e negozi, arriva lo sconto di Stato. Chi paga col bancomat riavrà fino al 20%

 

Uno sconto di Stato del 20% per le spese effettuate da settembre a dicembre in beni e servizi dei comparti più colpiti dall’emergenza Coronavirus, fino a un totale massimo di 2-3 mila euro a persona. Cifra da rimborsare sul conto corrente o via app, magari a Natale sotto l’albero. È stato già ribattezzato "bonus ristoranti" o "conto light", ma potrà riguardare anche bar, agriturismi e altre strutture della ristorazione.

Continua a leggere su :

 

 

 

Postato 02/08/2020  ore 9:34 

Il Ministro Franceschini annuncia

 "Superato il milione di bonus vacanze, numeri in crescita"

 

"Superato il milione di bonus vacanze erogato e aumentano le strutture ricettive che aderiscono a questa iniziativa che supporta il turismo e la spesa delle famiglie a reddito medio basso". Lo ha detto il ministro per il Turismo, Dario Franceschini, aggiungendo che "i numeri sono in crescita, sono oltre 140mila le famiglie che hanno già speso i bonus in circa 10mila strutture, immettendo così nel settore turistico oltre 60 milioni di euro".

 

Continua a leggere su :

https://www.tgcom24.mediaset.it/economia/franceschini-superato-il-milione-di-bonus-vacanze-numeri-in-crescita_21441405-202002a.shtml

 

Postato 29/07/2020  ore 17:47 

Bonus vacanze, come funziona la cessione credito:

le istruzioni

Sarà tramite la “Piattaforma Cessione Crediti” disponibile sul portale dell’Agenzia delle Entrate (ENTRATEL) che le strutture ricettive che hanno accettato il bonus vacanze potranno visualizzare i crediti maturati e gestire la cessione a soggetti terzi.
Le strutture ricettive non sono obbligate ad accettare il bonus vacanze, ma per quelle che aderiscono all’iniziativa gli sconti d’imposta maturati, da utilizzare in compensazione o trasferire a soggetti terzi, banche comprese, saranno visionabili dal giorno lavorativo successivo alla registrazione dell’operazione.

Il percorso da seguire è il seguente:
La mia scrivania / Servizi per / Comunicare / “Piattaforma Cessione Crediti”
Sulla stessa Piattaforma la struttura ricettiva potrà anche:

  • -monitorare i propri crediti, visionando oltre a quelli del bonus vacanze anche eventuali altri crediti d’imposta cedibili di cui risulti beneficiaria originaria, ovvero cessionaria;
  • -cedere i crediti;
  • -accettare i crediti;
  • -visionare la lista dei movimenti effettuati.

Bonus vacanze 2020:

cessione del credito passo per passo

Sarà la sezione “Cessione crediti” quella da utilizzare al fine di trasferire il bonus vacanze ad altri soggetti. L’Agenzia delle Entrate spiega che in quest’area sono visibili i crediti di cui l’utente è titolare, non utilizzati in compensazione, per i quali è possibile quindi optare per la cessione a soggetti terzi.
Per ogni riga, spuntando la relativa casella, è possibile indicare:

  • -l’importo del credito ceduto (che viene precompilato con l’importo massimo del credito cedibile, ma può anche essere indicato in misura inferiore);
  • -il codice fiscale del cessionario.

Tramite questa funzione è possibile cedere il Bonus vacanze a soggetti terzi, come ad esempio banche o fornitori. Per proseguire con la cessione, è necessario spuntare la casella in fondo alla pagina e cliccare sul pulsante “Cedi crediti selezionati” e confermare di voler proseguire con le operazioni, cliccando il pulsante nella finestra di dialogo che apparirà.
Infine, per la conferma definitiva della cessione, bisognerà cliccare sul pulsante “Cedi” ed inserire il proprio codice Pin (tranne nei casi di accesso tramite Spid).
A questo punto il cessionario potrà accettare o rifiutare il credito. Il fornitore o la banca a cui è stato ceduto il bonus vacanze potrà visualizzare il relativo importo sulla propria Piattaforma e avrà la certezza di essere diventato/a titolare del credito; eventualmente, tale soggetto potrà ulteriormente cedere il bonus vacanze ad altri soggetti, utilizzando la medesima procedura sopra descritta.
Il bonus vacanze accettato potrà essere utilizzato sin da subito, utilizzando il modello F24 ed indicando il codice tributo istituito dall’Agenzia delle Entrate

 

Postato 26/07/2020  ore 09:47 

SUPERBONUS  EDILIZIA

Arrivano le regole del Superbonus.

 

 L’incentivo introdotto dal Decreto rilancio dà diritto a una detrazione al 110% delle spese sostenute dal primo luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per gli interventi antisismici e per quelli che  aumentano l’efficienza energetica degli edifici. Una guida scaricabile dal sito dell’Agenzia delle Entrate ne spiega le regole nel dettaglio.

 

Come funziona il Superbonus 110%

Le spese saranno rimborsate in 5 anni per i lavori effettuati sulle parti comuni dei condomini, in appartamento e sulle unità immobiliari indipendenti. Ammessi alla detrazione anche i lavori sulle le seconde case ma per un massimo di due unità immobiliari. Niente bonus per le case di lusso, cioè quelle accatastate come A1 e A8, abitazioni signorili ville e castelli. Si potrà scegliere di fruire direttamente della detrazione in cinque anni o di cedere il credito di imposta ottenendo per esempio uno sconto in fattura da parte di chi effettua i lavori. 

I requisiti

Per avere diritto all’ecobonus si devono fare interventi strutturali che permettono di incrementare l’efficienza energetica di almeno due classi o di raggiungere la massima classe energetica. Rientrano tra questi il cappotto sulle facciate, l’isolamento termico del tetto, la sostituzione di impianti di riscaldamento esistenti con impianti più efficienti. Solo se si fa uno di questi lavori cosiddetti “trainanti” si avrà diritto al bonus per interventi non strutturali come per esempio l’installazione impianti fotovoltaici e di colonnine pe le ricarica dei veicoli elettrici. Per ogni tipo di intervento sono previsti dei massimali di spesa calcolati in base al numero di unità presenti nell’edificio.  Potranno usufruire del bonus sia persone fisiche che condomini , società sportive dilettantistiche, Onlus e istituti di case popolari e cooperative abitative.

 

Postato 19/07/2020  ore 11:21 

"DECRETO  RILANCIO" 

 

Sul supplemento ordinario n. 25/L alla Gazzetta ufficiale n, 180 del 18 luglio 2020 è stata pubblicata la legge 17 luglio 2020, n. 77 recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID- 19.”.

Scarica il testo ufficiale

https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2020-07-18&atto.codiceRedazionale=20A03914&elenco30giorni=false

 

 

Postato 17/07/2020  ore 14:50  

IL DECRETO RILANCIO è LEGGE 

 

Arriva il via libera definitivo del Senato alla conversione in legge del decreto Rilancio, già approvato dalla Camera lo scorso 9 luglio.

 

Nella seduta di giovedì 16 luglio, con 159 voti favorevoli, 121 contrari e nessun'astensione, il Senato ha approvato la legge di conversione, con modifiche, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all'economia, nonché di politiche sociali connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19 (in calce il testo approvato in via definitiva).

 

Postato 11/07/2020  ore 23:50  

Agevolazioni sanificazione ed adeguamento ambienti di lavoro: ecco la circolare Ade

 

L'Agenzia delle Entrate ha pubblicato i modelli e le istruzioni per usufruire dei crediti d'imposta introdotti dal Decreto Rilancio per le spese di sanificazione e acquisto dei dispositivi di protezione individuale, e per le spese di adeguamento degli ambienti di lavoro.

 

Leggi tutto su :

 

https://www.informazionefiscale.it/agevolazioni-fiscali-sanificazione-pulizia-lavoro-agenzia-delle-entrate

 

Postato 11/07/2020  ore 23:50   

Il garante privacy boccia la fatturazione elettronica

 

ll Garante mette in guardia sul controllo incrociato dei dati contro l'evasione fiscale
 

I controlli incrociati sui dati delle fatture elettroniche violano la privacy. Sono troppi i dati e le informazioni che l’amministrazione finanziaria pretende di utilizzare nelle nuove analisi del rischio di evasione basate sulle procedure di memorizzazione ed archiviazione.

 

Continua a leggere su

 

 

https://www.italiaoggi.it/news/il-garante-privacy-boccia-la-fatturazione-elettronica-2461332

Postato 03/07/2020  ore 22:02  

Bonus vacanze, Agenzia Entrate:

ok a servizi balneari e B&B

 

 

 IBonus Vacanze può includere anche i costi di servizi accessori, come quelli balneari – a patto che siano indicati nella fattura emessa dall'unico fornitore scelto per trascorrere le vacanze – e può essere utilizzato presso un'impresa turistico ricettiva che gestisca alberghi oppure alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni (come ad esempio resort, ostelli della gioventù, colonie marine, rifugi di montagna, bungalow per vacanze, bed&breakfast).

A chiarirlo una circolare dell'Agenzia delle Entrate del direttore Ernesto Maria Ruffini. Per individuare le strutture presso le quali è possibile utilizzare il bonus, spiega un documento di prassi, occorre fare riferimento ai soggetti che, indipendentemente dalla natura giuridica o dal regime fiscale adottato, svolgono effettivamente le attività previste dalla norma, ovvero, "imprese turistico ricettive", "agriturismi" e "bed and breakfast" ed esercitano quelle ricomprese nella sezione 55 di cui ai codici Ateco.

 

Continua a leggere su :

https://www.ilmessaggero.it/economia/news/bonus_vacanze_agenzia_entrate_ok_a_servizi_balneari_e_b_b-5325397.html

Postato 03/07/2020  ore 14:50  

Bonus Cashback o Bonus Digitale,

si ritorna a parlare del super accredito fino a 2000 euro direttamente sul conto corrente

 

Con il Bonus Digitale o Cashback verrà restituita una percentuale di tutti i pagamenti effettuati attraverso mezzi tracciabili fino ad un massimo di 2.000 euro.

Il primo gennaio 2021 potrebbe (finalmente) partire il Bonus Digitale tramite cashback, il sistema premiale per chi effettua pagamenti elettronici.

La Misura, già prevista in Legge di Bilancio 2020, bloccata a causa dell’emergenza sanitaria del Coronavirus, permette di premiare i pagamenti che vengono effettuati con moneta elettronica, attraverso uno un accredito direttamente sull’estratto conto dei movimenti bancari legati ai pagamenti. A parlarne è stato proprio il Ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, in una recente intervista rilasciata ad Agorà su Rai 3. Come funzione il Bonus Digitale?

 

Continua a legge su :

https://www.investireoggi.it/fisco/bonus-cashback-o-bonus-digitale-si-ritorna-a-parlare-del-super-accredito-fino-a-2000-euro-direttamente-sul-conto-corrente/?utm_source=pushengage&utm_medium=push_notification&utm_campaign=pushengage

 

    Pagina 1 di 2