Quel pasticciaccio brutto del bonus B&B - Articolo di Sergio Lombardi

 

 

Quel pasticciaccio brutto del bonus B&B

https://www.anbba.it/sergio-lombardi-informa

Cronaca di una serie di sfortunati eventi, con cui è stato assegnato il contributo a fondo perduto in favore della sola categoria dei Bed&Breakfast non imprenditoriali, una erogazione che è riuscita a scontentare tutte le categorie dell’extralberghiero

La tragedia si consuma al 655° giorno di pandemia: ecco la drammatica sequenza di eventi, un vero nightmare before Christmas che ha colpito il settore extralberghiero, già in ginocchio dopo la pandemia e la nuova ondata di cancellazioni in corso:

 

  • 22 dicembre: con un preavviso brevissimo, sul sito del Ministero del Turismo viene pubblicato l’avviso pubblico che assegna 5 milioni di euro ai bed and breakfast non imprenditoriali nella misura di 2mila euro a struttura, da richiedersi la mattina dopo, il 23 dicembre alle 10:00, fino alle ore 12:00 del 30 dicembre (qui il nostro approfondimento).
  • 23 dicembre: dalle 10:00 è possibile presentare le richieste per il bonus, ma la prima sorpresa è che lo sportello telematico per richiedere il contributo è sul sito Aci, cosa che crea ulteriore confusione nei richiedenti. Molti pensano a un errore.
  • 24 dicembre: come prevedibile, alle 8:57, dopo nemmeno 24 ore, viene esaurito il fondo di 5 milioni e sul sito appare una scritta a caratteri cubitali di color rosso sangue:
    *** ATTENZIONE: Limite massimo risorse raggiunto! ***
  • 24 dicembre (dopo le 8:57): iniziano a circolare voci mostruose. Si dice che le domande di bonus siano state presentate dai titolari di ogni possibile forma di alloggio extralberghiera, dalla tree house all’igloo, non si sa se per affermare un diritto o per rovinare la festa ai bed&breakfast.
  • 24 dicembre: nella stessa giornata, il Ministero del Turismo comunica la chiusura della procedura di richiesta di indennizzo per esaurimento delle risorse disponibili.
  • 27 dicembre: mentre infuriano ancora le polemiche, che hanno intossicato il Natale delle categorie escluse, ma anche dei B&B che hanno perso il crudele gioco del click day, il Ministero pubblica un nuovo avviso: sarà riaperta la procedura per gli aiuti ai B&B non imprenditoriali, ma per sole 31 ore: dalle 10:00 del 28 dicembre alle 17:00 del 29 dicembre, per permettere a chi non ha i requisiti di cancellare l’istanza, e a chi non è riuscito a presentare la richiesta pur avendoli di riprovarci. Oltre che generare ulteriore confusione, questa mossa fa comprendere quanto siamo ancora lontani dalla realizzazione della banca dati delle strutture ricettive e delle locazioni turistiche, trionfalmente annunciata in settembre.
  • 29 dicembre: alle ore 17:00 termina la seconda battaglia del bonus per aggiudicarsi i 2mila euro, ma molti non sono riusciti nemmeno ad accedere alla piattaforma. Siamo curiosi di sapere quanti hanno perso una giornata per ritirare la propria richiesta.

AIUTI INSUFFICIENTI


Alla luce dei recenti avvenimenti, è possibile trarre un primo bilancio degli aiuti statali al turismo nel periodo 2020-2021. Anche senza approfondire l’analisi con importi e statistiche di ogni sgravio e contributo, si può concludere che gli aiuti sono stati insufficienti per tutte le categorie, e che in particolare le strutture ricettive non imprenditoriali e le locazioni turistiche sono state ignorate del tutto (vedi tabella seguente).

 

 

Sintesi degli aiuti alle attività turistiche extralberghiere

Per il bonus B&B in particolare, gli aiuti, oltre ad essere insufficienti (solo a Roma ci sono circa 1.500 B&B non imprenditoriali), sembrano contestabili anche da un punto di vista giuridico, con modifica in extremis (21 dicembre) dei destinatari del bonus da “strutture ricettive extralberghiere a carattere non imprenditoriale” a “bed and breakfast a gestione familiare”, e in merito c’è chi considera ricorsi al TAR e chi presenta petizioni.
La dimensione e durata di questa tragedia rendono impossibile sostituire i redditi persi con gli scarsi fondi disponibili, ma il turismo non sembra in ogni caso essere al centro dei pensieri (e degli stanziamenti) del Governo.

Continua a leggere su :

https://www.extralberghiero.it/quel-pasticciaccio-brutto-del-bonus-bb/3719/

 

 

 

 

 

 

Evidenza: evidenza

Data: 30/12/2021