Parte la BIT 2021 Digital Edition - Riassunto della giornata inaugurale - Il Ministro Garavaglia : "puntare e potenziare il Made in Italy , accelerare sul Green Pass "

09/05/2021

Comunicato

BIT 2021  DIGITAL EDITION

Giornata Inaugurale

Milano 9 maggio 2021

Con un programma semplice ma coerente si è aperta questa  particolare edizione  del 2021 che,  per effetto della pandemia  che ovviamente non avrebbe permesso una edizione in presenza degli operatori ,  è stata appunto,  nell’era   della rivoluzione digitale , organizzata su apposita piattaforma . Lo sforzo degli organizzatori è stato enorme ma poi finalmente la macchina operativa si è messa in moto  . Lo ha sottolineato il Presidente  Luca Palermo ( Amministratore Delegato e  Direttore Fiera Milano -(qui ritratto durante la presentazione dell’evento in diretta live) rilevando che la risposta degli operatori è stata grande e sicuramente grandi saranno i risultati che arriveranno . Il Turismo ripartirà  anche con numeri ridotti , ma ripartirà. Lo sforzo del Governo Draghi  in questi ultimi giorni è stato molto incisivo e quindi non ci resta che animarsi di speranza.

 

Coordinati  dalla Dott.ssa Magda Antonioli , Direttore dell’ACME dell’Università Bocconi di Milano

che purtroppo si è solo ascoltata e quindi non in video per un guasto tecnico sulla sua webcam ,  sono intervenuti i  vari oratori. Per prima ha parlato la Dott.ssa Alessandra Priante in collegamento dalla Spagna dove ha sede la Direzione Europea dell’Organizzazione mondiale del Turismo delle Nazioni Unite (UNWTO)  che nel suo intervento,  ci ha fatto capire che la ripresa del Turismo sarà alquanto lenta. Dal grafico che ha mostrato,  che parte dal 2020 per arrivare al 2025 , l’Italia è al 4° posto fra i paesi europei ma la Spagna è al primo ed è la stessa Spagna , che nonostante la pandemia aprirà il FITUR a Madrid il 19 maggio

L’intervento di Caroline Bremner , responsabile di Euromonitor International  , in video ed in audio,  tradotto in simultanea,   è stato lungo ma esaudiente e ha messo in evidenza la globalità della situazione pandemica in relazione alla ripresa del Turismo, Caroline ha  sottolineando anche Lei che la ripresa sarà lenta  ma che il GREEN CERTIFICATE potrà essere strumento Utile e importante per l’accelerazione dei viaggi

 

 

Questa volta il rapporto annuale del Turismo è stato affidato ,  non al Prof. Emilio Becheri,  ma a Alfonso Morbillo del CNR IRISS 

 

che ha presentato una serie di slide che inseriamo in sequenza, in particolare dobbiamo riflettere ed osservare amaramente quali sono stati e continuano ad essere glie effetti negativi della pandemia sul Turismo  :

 

  

 

Il responsabile europeo per io mercato interno Thierry Breton ha parlato,  con traduzione simultanea,  dell’importanza del Passaporto vaccinale che sarà un strumento utile per la ripresa anche se i i tempi di attuazione saranno lunghi ma sarà efficace . Le sue  parole poi sono state riprese del Ministro del Turismo  Massimo Garavaglia che ha concluso il programma inaugurale .

 

Finalmente l’Italia ha un Ministero del Turismo . Dopo anni e anni di essere aggregato,  ora a quel Ministero,  ora a quell’altro  il Governo Draghi ha istituito questo nuovo organismo. Era inconcepibile che il Turismo che fa oltre il 13% di PIL non avesse  avuto in questi ultimi anni un Ministero.

ANBBA ha sempre portato avanti questa battaglia in tutte le competenti Commissioni  dove è accreditata , e finalmente siamo arrivati ad avere un Ministero. 

Garavaglia ha sottolineato il fatto di essere ora con i suo Ministero i promotore  di questa spinta alla ripartenza che lo sesso Draghi ha nel recentissimo G20 ha affermato  negli incontri con i  vertici europei. Si deve fare in fretta ora che la campagna vaccinale sta raggiungendo risultati ottimali. Il GREEN PASS italiano ci sarà e ancor prima di quello europeo . Il Brand Italiano dovrà essere potenziato , l’Italia è il paese che ha tutto , arte , Storia enogastronomia ecc. Bisogna fare di più !!!  La digitalizzazione e la sostenibilità dovranno fare l loro parte , i fondi stanziati nel Recovery Plan contribuiranno al rilancio del settore e non solo ma se riparte il Turismo tutta la nostra economia prende fiato !!! L'importante ora, secondo Garavaglia, è correre veloci dato che "l'anno scorso non avere clienti stranieri nel nostro Paese ci ha fatto perdere 28 miliardi di euro, più di un punto e mezzo di pil".

ANBBA nelle osservazioni al Piano di  e Ripresa e Resilienza , ormai noto come PNRR , nello scorso mese di febbraio , prima dell’avvento del Governo Draghi , aveva sottolineato l’importanza di rilanciare a tutti i livelli in Made in Italy , le stesse osservazioni che furono presentati in Commissione parlamentare di Bilancio e Turismo  furono oggetto di osservazioni presentate anche in Confturismo  di cui ANBBA fa parte , ci piace riportare il testo di queste osservazioni ::

omissis …..

Noi abbiamo un patrimonio artistico culturale unico al mondo,  abbiamo  città d’arte  di  attrattività planetaria ed allora gestiamocelo da noi questo patrimonio, sia il Ministero del Turismo,  che auspichiamo che ritorni ad esistere,  a creare il grande portale italiano del TURISMO  un mega ufficio on-line dove viene presentata l’azienda Italia,  una mega piattaforma TECNOLOGICA dove convergano tutte le attività e dove si vede e si prenota tutto senza alcuna provvigione : dalle camere ,   alla visita di musei e gallerie , ristoranti e servizi di ogni genere legati ad ogni forma di turismo . Questa mega operazione  porterà un grande vantaggio che si ripercueterà sui prezzi e sulla competività dell’azienda Italia. Solo allora  avremo la RINASCITA DEL TURISMO valorizzando al massimo il  MADE IN ITALY e torneremo ad essere   altamente competitivi sui mercati internazionali.

Il Ministro Garavaglia,  nel contesto del suo intervento ha detto più o meno le stesse cose .

 

Il Presidente della Fiera ha concluso augurando a tutti un BUON LAVORO !!!

Data: 09/05/2021