ANBBA in audizione in collegamento remoto alla 10° Commissione del Senato , industria, commercio e turismo, il 9 giugno u.s. - Guarda il video

Martedì 9 Giugno 2020

 Alle ore 10.00

10ª Commissione permanente (Industria, commercio, turismo)

Iniziative di sostegno industria, commercio, turismo

Audizioni nell'ambito dell'affare assegnato n. 445 (iniziative di sostegno ai comparti dell'industria, del commercio e del turismo nell'ambito della congiuntura economica conseguente all'emergenza da COVID-19) di: ANBBA (Associazione nazionale B&B, Affittacamere, Case Vacanza, Locazioni turistiche), FIMAA (Federazione italiana mediatori agenti d'affari)

Guarda il video 

http://webtv.senato.it/webtv_comm_hq?video_evento=88601

**********************************

ANBBA , rappresentata dal Prof.Angelo Johnny Malerba , membro del proprio Consiglio Direttivo, ha illustrato  le  proposte già a suo tempo inviate all’omologa Commissione della Camera dei Deputati, focalizzando l’attenzione  della Commissione sui due punti del “Decreto Rilancio” :

-         il primo  sul  BONUS VACANZE  che,  secondo ANBBA è totalmente da riscrivere,  in quanto   non è incentivante , ma penalizzante per le strutture ricettive , specialmente per le extra-alberghiere  a conduzione familiare (queste   non hanno avuto aiuti di ogni genere  in quanto non previsti sia  dal  decreto  “Cura Italia”,  ne tanto meno da quello  “liquidità”)  .  Il BONUS VACANZE  non dà assolutamente alcun beneficio alle strutture dal punto di vista economico , anzi le penalizza ulteriormente. In sintesi il  titolare del bonus lo spende nella struttura ;  il gestore  nel 2021 , nella propria denuncia dei redditi , va a detrarre l’80%  del bonus  stesso ( che andrà a diminuire il relativo versamento dell’imposta) . Questa alchimia fiscale non genera liquidità di cui i gestori , penalizzati dalla pandemia , avrebbero assoluto bisogno. L’apporto dello Stato in questo meccanismo è fra l’altro irrisorio e limitato ad un misero 20% , sempre sotto forma di detrazione di imposta ,  da scalare come credito sulle tasse del  beneficiario del Bonus  (che se dipendente dello Stato,  non è altro che una partita di giro )

-         il secondo  punto che il Prof.Malerba ha evidenziato riguarda l’Art. 177 ,  sempre del Decreto Rilancio , in merito all’annullamento della prima rata dell’IMU , (La prima rata deve essere pagata entro il 16 di questo mese e quindi la scadenza è alle porte)  Nell’articolo in questione , stante la mancanza di  decreti attutivi o circolari esplicative ,  non risulta ben comprensibile  chi sono i soggetti  che possono usufruire di questo azzeramento e quindi sarebbe doverosa un’immediata precisazione o una riformulazione del punto fiscale del decreto e precisamente il punto 1 comma B  , come da ANBBA suggerita.

Per quanto riguarda gli altri punti,  che sono stati messi in evidenza  nell’audizione, è stato fatto riferimento a quelli   già  presentati  alle varie Commissioni Parlamentari e che ANBBA ha già da tempo pubblicato nell’Area riservata ai soci.

Data: 13/06/2020