Regione Lazio - Il CIR - Sanzioni per chi si promo-commercializza senza ...

Regione Lazio

Il CIR -  Sanzioni  per chi si promo-commercializza senza ...

Le locazioni turistiche sono soggette a sanzione  in mancanza di CIR

Si o No ?

 

Prima che si scatenasse questa pandemia con le conseguenze drammatiche che tutti conosciamo, il nostro Governo aveva iniziato una politica di  contenimento del fenomeno dell'abusivismo  nel settore extra-alberghiero  e non solo. L'intento era quello  di istituire un codice identificativo da assegnare a tutte le strutture operanti nel settore  con regolari autorizzazioni. Il tutto era andato avanti ed era stato approvato con un voto del Parlamento  seguendo il  normale iter . L'emanazione dei decreti attuativi  previsti però non si è verificata ,  per i "cambi" avvenuti  all'interno del Governo. Il nuovo Esecutivo per il sopraggiungere di  problemi ben più gravi , ha dovuto abbandonare  la conclusione dell'iter parlamentare della delega  nel settore turismo ,  approvata solo dalla Camera. Tutto questo ha comportato il fatto che le Regioni,  per quanto riguarda  il CIR , vadano avanti in maniera differenziata e autonoma. Oggi analizzeremo ciò che viene stabilito in campo di sanzioni contro l'abusivismo nel settore del turismo ricettivo. La prima a partire con il proprio "codice" è  la Lombardia e  poi ne susseguono altre , compreso il Lazio.  Ma è appunto del CIR della Regione Lazio che parliamo perché in un primo momento i titolari di moltissime strutture non avevano ben capito se era obbligatorio o no . C'era chi lo chiedeva  e chi no , anche se noi ... come Associazione ANBBA,  invitavamo a farlo.  A distanza di mesi però ecco che improvvisamente sono scattate le sanzioni purtroppo nel momento meno appropriato,  cioè quello che stiamo vivendo . Quindi invitiamo tutti coloro che non avessero né richiesto né ottenuto il  CIR,  di farlo subito con le procedure on-line che sono in calce a questa stessa pagina.  A questo punto è giusto che i titolari delle strutture siano resi edotti dei passaggi  avvenuti , nella Regione Lazio,  dal momento dell'istituzione del CIR , riflettendo su quelle che possono essere state e sono omissioni e lacune.

Istituzione del CIR - Dal sito ufficiale della regione Lazio si Legge

Codice identificativo regionale – Strutture ricettive Extralberghiere e Alloggi per uso turistico

Con DGR 666  del 24/10/2017, pubblicata su BUR n. 89 del 7/11/2017, sono state approvate le Modalità per la gestione della Banca Dati e l'utilizzo del Codice identificativo Regionale delle Strutture ricettive Extralberghiere e degli Alloggi per uso turistico, operanti sul territorio regionale, di cui al Regolamento regionale n. 14/2017 (Modifica al regolamento regionale n. 8/2015, Nuova Disciplina delle Strutture Ricettive Extralberghiere), art. 1, c. 4 e 5.

Siamo andati a lersi cosa dice  il DGR n.666  del 24/10/2017  e riprtiamo il linch per scricarlo  in pdf  - atto che stabilisce le modalità tecniche e le risorse finanziarie per istituire questa banca dati   e le modifiche del regolamento regionale  n.14 del 2017 che modificava il n.8 del 2015  rekativamente agli artcoli 1 - 4 e 5

http://www.regione.lazio.it/binary/rl_main/tbl_documenti/TUR_regolamento_regionale_14_16_06_2017.pdf

Disposizioni tecniche  e di spesa per la sua istituzione

http://www.regione.lazio.it/binary/rl_main/tbl_documenti/TUR_DGR_666_24_10_2017.pdf

ATTENZIONE  è importante è il comma 3 :

Le disposizioni di cui al presente regolamento si applicano alle seguenti strutture:

a) Guest house o Affittacamere;

b) Ostelli per la gioventù;

c) Hostel o Ostelli;

d) Case e Appartamenti per vacanze; e) Case per ferie;

f) Bed & Breakfast;

g) Country house o Residenze di campagna;

h) Rifugi montani;

i) Rifugi escursionistici.

i bis) Case del Camminatore.

Le modifiche  degli articoli 4 e 5 non sono interessate a quanto segue.

Ora andiamo a vedere che cosa abbiamo trovato nel BURL del Lazio  pubblicato in data  27 febbraio u.s.- ( Bollettino n.17- supplemento n.2)  Legge regionale 27 febbraio 2020 n.1 -

Misure per lo sviluppo economico , l'attrattività degli investimenti  e la semplificazione.

 

Sono ben 104 pagine , ma a noi interessa ciò che è scritto a pagina  68  con le modifiche  all'art.31   Regolamento regionale  , oggi in vigore , che recita così

 

1) Dopo coma 5 , è aggiunto il seguente :

5bis - La mancata indicazione da parte delle strutture ricettive extra-alberghiere nelle comunicazioni inerenti l'offerta e la promozione dei servizi all'utenza dell'apposito codice identificativo , come definito nei regolamenti di cui all'articolo 56 , comporta la sanzione amministrativa da 500 a a 3000 euro .

2) Al comma 15  dopo le parole "4" , sono aggiunte le seguenti 5bis

d) I commi  2, 3 4 e 5 sono soppressi.

Da tutto questo lavoro si evince che le sanzioni , per mancata indicazione del CIR per promo-commercializzarzi  sui portali,  interessano tute le  strutture ricettive extra-alberghiere  riportate nell'elenco sopra indicato. Sono escluse le  LOCAZIONI TURISTICHE (anche dette AFFITTI BREVI  ) che  erano e che sono quelle dove si registra il maggiore abusivismo.

Ora ,  data la situazione di emergenza ,  questo sistema ormai consolidato  di fare leggi e regolamenti , dele e leggi , e  i testi coordinati ( che vengono magari pubblicati tardivamente o non pubblicati proprio)  ,   mette  i cittadini e gli addetti ai lavori in condizione di non riuscire a comprendere   sia il da farsi , sia il  comportarsi. Nello specifico caso  ,  chiediamo alla Regione Lazio una rettifica di quanto  deliberato, in cui si EVIDENZI che le locazioni turistiche, prive di CIR  nella  promo-commercializzazione vengono sanzionate.

Attenzione però ...  Per  non fare confusione  precisiamo  che il CIR   non ha niente  a che fare con  il CIU (per Roma Capitale )   è il codice necessario per il versamento della Tassa di Soggiorno mentre il CIR è  il Codice identificativo per le strutture ricettive Extra alberghiere e gli alloggi per uso turistico della Regione Lazio

 

 

COME OTTENERE IL CIR

 

Per accedere al Sistema di registrazione on line, che consente ai titolari o gestori di Strutture ricettive Extralberghiere e di Alloggi per uso turistico, di richiedere alla Regione il Codice identificativo Regionale, CLICCARE QUI

Prima di effettuare la registrazione si consiglia di consultare il Documento esplicativo

Per eventuali chiarimenti contattare: assistenzacise@regione.lazio.it

 

http://www.regione.lazio.it/prl_turismo/?vw=evidenzaDettaglio&id=14

Link per richiedere il CIR

 

 

 

 

Data: 05/04/2020