Modello 21 problemi a Roma e Milano.

Chi lascia la via vecchia per la nuovasa quel che lascia,

non sa quel che trova

E' quello che sta succedendo al Comune di Milano

per il pagamento della tassa di Soggiorno.

Consoliamoci...  a Roma succede di peggio !!!

 

La tassa o contributo di soggiorno che sa di antica gabella come al tempo di Ducati e Signorie , in qualche modo  ricorda il famoso film di Benigni e Troisi :  "non ci resta che piangere" . «Alt! Chi siete? Cosa portate? Sì, ma quanti siete?... Un fiorino. A Roma molto di più :  tre euro e 50.  Appunto , non ci resta che piangere , è  quello che i poveri gestori di B&B stanno facendo , stanno versando lacrime in questi giorni che sono classici per il rendiconto finale del Contributo di Soggiorno l'ormai STRAFAMOSO - Modello 21. Sono tanti che sono nella più totale disperazione per  la compilazione di questo Modello e a nulla sono valsi i nostri sforzi di organizzare mini corsi on-line sulla nostra piattaforma webinar . E' tutta colpa del programma che lo gestisce che è vecchio e inadeguato e si è rivelato  uno dei peggiori d'Italia ma la Giunta Capitolina non fa nulla per adeguarlo e renderlo semplice e automatico in modo che,  dopo i vari  versamenti e rendiconti trimestrali,  questo riepilogo venga generato con un solo clic.

- A Milano la cosa stava funzionando abbastanza bene  tramite il portale GEIS ma si è voluto strafare , abbandonare GEIS e passare a questo nuovo portale "Soggiorniamo" che ha un software  molto sofisticato e capace di semplificare il tutto in pochi passaggi. Annunciato come il toccasana e il top della semplificazione anche nel passaggio dalla vecchia gestione dei dati alla nuova . Infatti dal  punto di vista operativo è stato  detto che tutto il database presente in GEIS doveva essere trasferito d'ufficio in "Soggiorniamo" in modo che i gestori avrebbero potuto compilare in automatico il Modello 21 . Ma al momento  non ci risulta essere avvenuto. Dopo innumerevoli proteste è stato annunciato che la falla era stata chiusa e che tutti erano stati messi  nelle condizioni di poter inviare il modello 21. Ma le cose non stanno così perchè i dati da GEIS a Soggiorniamo sono stati si trasferiti,  ma per molti solo in parte , e quindi  si ritrovano con dati importati parzialmente  con buchi contabili tali da costringerli ad inviare dichiarazioni incomplete con la paura di vedersi applicate sanzioni per infedele dichiarazione e non solo ... . A nostro avviso è stato un grande errore far iniziare questo passaggio in concomitanza del rendiconto annuale vale a dire il "conto di gestione"  , era molto meglio se il passaggio fosse avvenuto dopo questi adempimenti per dare modo di testare il programma e le sue funzionalità. 

 E' auspicabile un rapido rimedio a quanto sta avvenendo che è già stato palesemente riconosciuto con la concessione di una proroga annunciata ma inspiegabilmente scomparsa dal portale della Città Metropolitana, restiamo in fiduciosa attesa !!! 

Proverbi , motti e detti,  sono la saggezza dei popoli sarebbe bene farne tesoro !!!

 

 

Data: 01/02/2020