Attività ricettive extra-alberghiere a Roma a rischio chiusura d'ufficio per morosità tributi comunali

ALLARME ROSSO A ROMA !!!

Le grandi pensate di Roma Capitale per combattere

l'evasione dei tributi locali 

 

CHI NON PAGA IMU - TASI - TARI

RISCHIO !!!

 

 

Quello che sta avvenendo a Roma in questi ultimi giorni è inaudito  e non ha risvolto nella vita di amministrativa della Capitale ,  in poche parole lo potremmo definire così :

 

In sintesi ai gestori  di Bed&BreaKfast ,  Affittacamere ,  Case Vacanze  e Locazioni turistiche , che non sono  in regola con i pagamenti  di  IMU, TASI e TARI ed altre tasse comunali , sono a rischio per le loro attività in quanto,  come è rilevabile  dal modello di dichiarazione (Nello specifico abbiamo estrapolato dal portale SUAR , quello relativo alle Locazioni Turistiche ) debbono sottoscrivere la dichiarazione richiesta ai sensi dell'Art.21 comma 4 della delibera Capitolina che ha stabilito la norma.

 

La nostra Associazione sta lavorando con i propri legali  per capire  il senso di queste disposizioni  fiscali,  ma da quanto ci risulta,  non  sono ancora state accompagnate da circolari  esplicative  che indichino i  metodi  ed i limiti di quanto indicato o i rimedi applicando l'ormai consolidato "ravvedimento operoso"   affinchè  le strutture possano operare con tranquillità mettendosi in pari con tutti i pagamenti non fatti ma sopratutto non eseguiti correttamente in quanto , specialmente per questi tipi di imposte,  regna una tale confusione applicativa da mettere in crisi il cittadino sui metodi di calcolo  a causa delle numerose tariffe da applicare.

 

Comunque a prescindere da tutti  questi sistemi coercitivi  che sono inaccettabili e molto discutibili (anche sotto il profilo della legittimità ),    Il nostro ufficio legale sta valutando eventuali  possibilità  di ricorsi qualora emergessero delle  discrepanze operative  e per far si che ,  questa norma  venga rivista in modo da consentire  ai soggetti , diciamo morosi ,  di provvedere a mettersi  in regola con gli eventuali versamenti arretrati  e soprattutto senza lasciarli senza quelle risorse che li consentirebbero di pareggiare le pendenze dei versamenti  non pagati o pagati in modo errato .

 

ANBBA è a completa disposizione dei soci con i propri consulenti fiscali presenti  sul territorio di Roma Capitale :

 

PER CHIARIMENTI, REGOLARIZZAZIONI, OPPOSIZIONE A CHIUSURE E INGIUNZIONI, E RICHIESTE DI RATEIZZAZIONE ,

CON IL SERVIZIO DI ANBBA LE CUI MODALITA' OPERATIVE SARANNO OGGETTO DI UN APPOSITO SERVIZIO  DI CONTROLLO

DELLA REGOLARITA' TRIBUTARIA DEI SOGGETTI RELATIVAMENTE AI VERSAMENTI DI TUTTI I TRIBUTI  SIA COMUNALI   CHE ASSIMILATI.

 

Richiedete il sevizio scrivendo a :

 

 consulente@anbba



 

 

 

Ecco cosa compare  in una videata del portale SUAR di Roma relativamente alle Locazioni Turistiche

 

 

*******************

CAPO IV

ACCERTAMENTO  DELLE  ENTRATE

Articolo 21

Attività di controllo

1 .Il responsabile di ciascuna entrata provvede al controllo dei versamenti, delle dichiarazioni, denunce, comunicazioni e in generale, di tutti gli adempimenti stabiliti a carico del contribuente o dell’utente dalle norme di legge e di regolamento che disciplinano le singole entrate.

2. I regolamenti e gli atti di cui all’articolo 3 del Titolo I assicurano che gli adempimenti richiesti ai soggetti obbligati siano tempestivamente portati a conoscenza degli interessati e possano essere effettuati anche in occasione di 15 26 attività richieste ad altro fine mediante modelli e documenti adeguatamente diffusi in tutti gli uffici di Roma Capitale.

3. Nelle attività di controllo degli adempimenti e di accertamento delle fattispecie imponibili, il responsabile dell’entrata provvede alle istruttorie previste dai singoli regolamenti acquisendo, anche in via telematica, elementi e notizie presso altri enti pubblici, senza richiedere al destinatario documenti e informazioni già in possesso dell’Amministrazione Capitolina o di altre amministrazioni pubbliche indicate dal contribuente, a meno che non esistano situazioni di incertezza su aspetti rilevanti relativi alla posizione del contribuente.

4. Il rilascio e il rinnovo di licenze, autorizzazioni, concessioni, la ricezione di segnalazioni certificate di inizio attività (SCIA), uniche o condizionate, inerenti attività commerciali o produttive, nonché la permanenza in esercizio, sono subordinati alla verifica della regolarità del pagamento o riversamento dei tributi locali da parte dei soggetti richiedenti.

Testo ufficiale della delibera  :   vai a link 

 

  

Clicca 

Evidenza: evidenza

Data: 10/11/2019