Corrispettivi telematici anche per i forfettari dal 2020 - Chiarimenti

Corrispettivi telematici anche per i forfettari dal 2020

Aggiornamenti del 27/11/2019

Paolo Sardi ci invia i seguenti chiarimenti e precisazioni su come si dovrà operare per le nuove ricevute fiscali

Comunicato : per le strutture ricettive che fino ad ora hanno fatto ricevute fiscali cartacce,  dal 1 gennaio 2020 dovranno adeguarsi alla nuova normativa che prevede l’invio telematico di dette ricevute .Se ci si avvale di strumenti come programmi di elaborazione di ricevute fiscali elettroniche , nel periodo transitorio : cioè da ora fino al 30 giugno 2020 , i soggetti gestori potranno elaborare le predette ricevute fiscali  stamparle e consegnare una copia all’ospite , salvo poi inviarle all’Agenzia delle Entrate entro la fine del mese successivo a quello di compilazione ( Per esempio una ricevuta fiscale emessa il 6 di gennaio 2020 andrà inviata all’Ade entro il 29 febbraio 2020 (perché febbraio è bisestile) . Chi invece utilizza il programma gratuito del’Ade che si chiama documento commerciale , (attenzione  però che l’operazione se fatta con questo sistema non comporta nessun rinvio in quanto la trasmissione è contestuale e immediata) . Non dovrà eseguire la procedura sopra indicata tramite gli appositi programmi. Esiste anche , bontà loro,  , un app gratuita da scaricare sul proprio cellulare. Ulteriori informazioni e relativi consigli operativi ed esempi vari saranno forniti attraverso  WEBINAR di ANBBA di prossima programmazione.

 

**********

Documento commerciale: in rete il tutorial dell’Agenzia

Sul canale YouTube dell’Agenzia, il tutorial che spiega le caratteristiche e le modalità di compilazione del “documento commerciale” che sta gradualmente sostituendo i vecchi scontrini e ricevute fiscali. Ai fini del nuovo adempimento, introdotto dal Dlgs n. 127/2015, gli esercenti possono scegliere tra il registratore telematico e la procedura web messa a disposizione gratuitamente dall’Agenzia.

 

 

Data: 27/11/2019