La delegazione ANBBA in audizione davanti alla X° Commissione della Camera dei deputati - Sviluppo Economico e Turismo

 Roma, 13 maggio 2019

Legge delega in materia di Turismo

 

AUDIZIONE  X°  Commissione Sviluppo economico e Turismo della Camera dei Deputati

La delegazione ANBBA capeggiata dal Presidente Marco Piscopo e dal Vice Presidente pro tempore Cesare Gherardi ,  è stata ascoltata  nell’aula della X° Commissione della Camera dei Deputati a Palazzo Montecitorio per eventuali  proposte sul disegno di legge  presentato dal Governo recante  il numero c/1698  presentato  Premier Conte i ministri Bongiorno – Centinaio e Tria. Il Presidente Piscopo ha posto come premesse prima di entrare nelle  proposte alla legge di delega,  alcune necessità impellenti da risolvere subito, quali  la necessità di dare un nuovo assetto al portale alloggiati web della Polizia di Stato per le denunce degli ospiti nelle strutture ricettive ma soprattutto,  cosa ben più importante ,   di definire il sistema fiscale per i B&B e per le Case Vacanze non professionali assoggettandole al regime di cedolare secca del 21% al netto delle spese  di intermediazione  qualora le stesse si servano anche di portali OTA e una puntale  precisazione da parte dell’Agenzia delle Entrate del versamento  della Cedolare Secca per le locazioni turistiche  ribadendo che dovrà essere  anch’essa operata sul netto ricavo. Il Presidente ha poi  esortato con un ennesimo sollecito , (il primo lo avevamo  rivolto l’anno scorso nell’incontro con i Sottosegretari  al Turismo e al MISE)  il Governo per l’emanazione dei regolamenti di attuazione  relativi al comma 3-bis della legge 96/2017 (ex DL 50/2017 , in riferimento alle attività di impresa , sempre per le locazione turistiche ,  per la gestione di un numero di immobili superiori a due.

Nel merito della Legge Delega poi è stato  ribadito , sempre dal Presidente Piscopo,  il fatto che l’assunzione  da parte dello Stato  della gestione del comparto turismo è stata una battaglia che ANBBA ha combattuto da tempo e quindi è auspicabile che  l’approvazione della delega avvenga in tempi brevi.  Piscopo ha osservato che però , con priorità assoluta sia perfezionata l’introduzione  del famoso codice identificativo delle strutture,  con la massima priorità per le locazioni turistiche e che le procedure standardizzate e la modulistica,   previste nella legge delega,  siano uniche per tutta Italia , come pure le operazioni  sui portali per le denunce di attività   con metodi di classificazione  autocertificati  e denominazione delle  tipologie di strutture sia alberghiere che extra-alberghiere  uguali in tutte le regioni con la precisazione del numero delle  camere  e dei posti letto . E’ stata  rilevato un elemento  di criticità relativo al fatto di cosa avverrà per quanto consolidato,  in relazione alle strutture , specialmente  quelle  extra-alberghiere che per effetto  di diversificate leggi regionali,  hanno - allo stato - tipologie diverse,  capacità ricettiva e numero di camere disomogeneo sul territorio. Sarebbe quanto mai opportuno , ha affermato  Piscopo, capire come il governo intenderà dare regole per questo.

 Nella conclusione  è stato richiesto  che ANBBA venga chiamata ogni qualvolta dovranno essere emanati vari  decreti attuativi  in quanto  ANBBA è da 20 anni che lavora sul territorio ed ha acquisito una esperienza tale da poter offrire un valido supporto  per operare al meglio.

 


 

Il Presidente di ANBBA , Marco Piscopo e,  Cesare Gherardi vice Presidente

pro tempore,  espongono alla Commissione 

le osservazioni alla Legge delega 

 

 

 

 

Guarda il filmato 

In area soci sono in corso di pubblicazione tutte le notizie relative ai contenuti della legge delega 

 

 

Evidenza: evidenza

Data: 16/05/2019