Locazioni Turistiche in Toscana - Qualcosa si muove !!!

 

Comunicato importante

La Regione Toscana  di recente  ha inviato a tutti i comuni del territorio una informativa che proroga  al 1 marzo 2019  l'obbligo di comunicazione delle locazioni turistiche che era stato precedentemente fissato al 1 gennaio 2019 - Quindi  tutti i proprietari o possessori di immobili , siano essi persone fisiche o persone giuridiche, dovranno comunicare  ai competenti uffici comunali tutti i dati relativi agli immobili dati in locazione, loro ubicazione ecc. e fornire inoltre la tipologia di gestione e le rispettive generalità del gestore stesso nonchè tutti i dati contenuti nell'allegato A  che è inserito nella speciale pagina della nostra  Area Soci. La proroga è stata concessa per consentire di mettere appunto da parte delle software house  gli appositi programmi operativi sulle varie piattaforme presenti sul web ,  che consentiranno di inviare tutti i dati richiesti nel citato allegato cartaceo,  per via telematica. ANBBA è a disposizione attraverso i suoi servizi tecnici per poter dare ai propri  associati un adeguato servizio per tali comunicazioni.  Per ulteriori informazioni in tale senso potete telefonare al nostro Call Center di Firenze al numero 0550600321  oppure  scrivere a  consulente@annba.it .

 

************

 

 

 

Locazioni Turistiche  –  Regione Toscana

 

Quella delle Locazioni Turistiche in Toscana ha assunto più i connotati di una telenovela che di una normale storia di ordinaria  burocrazia che tanto ordinaria non è.  Con l’avvento della informatizzazione e del processo di cambiamento  dei sistemi di amministrazione della vita pubblica e privata e l’introduzione dei sistemi informatici  , tutto doveva essere più semplice per  rendere la vita ai cittadini  in modo tale che  tutte le istituzioni funzionassero nel miglio modo per soddisfare tutte le loro primarie esigenze di vita quotidiana , ma non è stato e non è così. Ogni giorno vengono introdotti  sistemi sempre più sofisticati  che non hanno niente a che fare con quel processo che passa sotto il nome  SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA.  Se poi si analizza poi il binomio  politica e leggi ci si accorge che  tutto è rimasto come prima come prima anzi peggio di prima e quindi la vita amministrativa  di tutti gli apparati e  organi dello Stato, Enti vari , Regioni e Comuni è ancora ingabbiato da procedure obsolete e funziona forse peggio che nel passato millennio.  Ma veniamo al  dunque  di quello che è successo in Toscana nel campo della ricettività turistica  :

- negli ultimi giorni  del 2016 la Regione Toscana  emana la sua Legge quadro sul sistema turistico varando   la L.R.  n. 86 del 20/12/2016   in sostituzione di quella  in vigore fino dall’anno 2000 (L.R. n.42 del  23 marzo 2000) . La nuova legge  nei suoi vari articoli  , in particolare nell’articolo 70  parla di Locazioni Turistiche o affitti brevi . Il legislatore toscano vuole strafare e legifera in maniera pesante con limitazioni inverosimili che scatenano le ire degli operatori del settore e di tutti coloro che in base alla legge nazionale 431 del 1998  e nel rispetto delle norme contenute nel codice civile  Locano i loro immobili per periodi brevi anche nell’ambito turistico.  Il Governo Gentiloni  circa nel mese di febbraio 2017   impugna dinnanzi alla Corte Costituzionale la legge regionale toscana n.86 del 2016 (Testo Unico del Sistema Turistico Regionale) proprio per quanto riguarda una norma riguardante le “locazioni turistiche” perché  invade la competenza esclusiva dello Stato in materia di ordinamento civile, in violazione dell’art. 117, secondo comma, lettera l), della Costituzione. Di fatto  si blocca tutto e si continua a fare come prima ...

 

Continua a leggere in Area Soci

Scheda Modello Regionale di Comunicazione Locazioni Turistiche  

Data: 06/02/2019