Redditi dei B&B e CAV senza partita IVA

 

Redditi di B&B e Case Vacanze non professionali.

 

Le tante notizie che si susseguono sui giornali e sul web stanno purtroppo generando una grande confusione in tutti coloro che gestiscono senza partita IVA queste strutture ricettive e forse anche generate dal fatto di quanto,  dicono e non dicono,  le leggi regionali in materia  , che talvolta,  intervengono a sproposito sulla materia fiscale che è e resta  solo di competenza statale. Quindi le domande che  ci vengono poste continuamente sono  sempre le stesse :  

come si pagano le tasse per  queste strutture  ricettive senza partita IVA ?  

La nostra risposta è chiara  e univoca :

si pagano sul reddito percepito , cioè quello generato dalla differenza di quanto incassato durante l’anno solare (Reddito lordo) , meno le spese ammesse per queste tipologie di strutture. (Non deve essere allegato alcun tipo di fattura o ricevuta ma è consigliabile di mantenerle per un eventuale controllo)

Il tutto va inserito nell’apposito quadro del Modello 730Quadro D - Altri Redditi -  Redditi derivanti da attività occasionale ... Rigo D5 - Casella o 2 - Ricavo Lordo -  Casella 3  Spese nel l modello  730 e quindi, ovviamente il suo netto si andrà a sommare  ad eventuali altri redditi che ha il soggetto dichiarante.

Nel modello unico denominato  PfSezione II A - RL 14 - Corrispettivi derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente - Colonna Redditi Lordi (Totale attività nell'arco dell'anno) - Spese (sostenute nell'arco dell'anno e ammissibili) - Vedi programma foglio di calcolo Area soci 

Quindi NIENTE CEDOLARE SECCA su questi redditi.

Quali sono le spese detraibili ?

Sulla nostra Area Soci potrete trovare due fogli di calcolo : uno per i B&B e l’altro per le CAV,  che vi agevoleranno il compito per queste operazioni , ma ancor di più , gli stessi fogli di calcolo potranno esservi di grande aiuto per una simulazione operativa che vi consentirà di conoscere,  in via preventiva sulla base di dati statistici da voi introdotti ,  l’eventuale reddito in un anno,  ma servirà soprattutto  a tutti coloro che vorranno dare il via a queste attività,  per  valutare  la convenienza o meno di quanto potrebbe essere il loro effettivo ricavo nell’arco dell’anno  in gergo moderno fare un  “business plan” .

 

 

 

 

Data: 16/07/2018