Le nuove normative sulla privacy il GDPR - Pubblicato in Gazzetta ufficiale l'ultimo decreto attuativo

 

 

Aggiornamento del 4 settembre  2018 

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il tanto atteso decreto di armonizzazione del GDPR 

Entrerà in vigore il 19 settembre 

Cominceranno i controlli già annunciati da parte della GdiF

 

Il testo nella sua stesura integrale è scaricabile in area soci in formato pdf  

Aree Tematiche - Area GDPR

 

DECRETO LEGISLATIVO 10 agosto 2018, n. 101 

 

Disposizioni per l'adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonche' alla libera circolazione di tali dati e che abroga la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati). 

 

Il decreto Gdpr è uscito in Gazzetta Ufficiale nessuno ormai potrà temporeggiare è necessario adeguarsi alle nuove regole molto più restrittive di prima a tutela della privacy dei cittadini europei. Il decreto è il modo in cui l’Italia adegua la propria normativa alla rivoluzione privacy voluta dall’Europa, nota appunto con il nome di Gdpr (General data protection regulation.

 

 _______________________________________

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in data 8 agosto 2018  il testo definitivo del decreto di armonizzazione dell’ordinamento italiano al Regolamento (UE) n. 679/2016, meglio noto come GDPR.  La Commissione Speciale ha espresso parere favorevole al testo che Presidente della Repubblica ha emanato in data 10 agosto  si attende la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale - Non appena lo troveremo pubblicato  sarà nostra premura mettere la notizia e il testo ufficiale.

L’impianto generale del decreto legislativo appare immutato, con la sostituzione in blocco di alcuni Titoli e capi del D. l.vo n. 196/2003 e la modifica di specifici articoli, commi e parole, il nuovo testo contiene alcune precisazioni di rilevante impatto vedi su : www.agendadigitale.eu  :

https://www.agendadigitale.eu/sicurezza/privacy/nuovo-schema-di-decreto-gdpr-che-cambia-soggetti-designati-poteri-del-garante-sanzioni/

 

 

 

______________________________________________________________________

 

 

Sul portale "Impresa in un giorno"  usato in tutta la Regione Veneto e in tantissimi comuni d'Italia , Milano compreso, nelle procedure  SCIA per l'avvio delle attività ricettive extra-alberghiere,  è stato introdotto nei vari step quello dell'informativa sulla privacy - GDPR -

Obbligatorio per proseguire l'invio.

GDPR 

Il garante della Privacy conferma  che le norme del GDPR  sono applicabili dal 25 maggio u.s. invitando il Governo all'emanazione di un decreto che rettifichi le norme in vigore con il D.Lgs del 30 giugno 2003 n.196 (Articoli dal 145 e ss.)

 

Molti ritenevano che le norme del Regolamento Europeo del GDPR fossero compatibili con quanto stabilito in materia di privacy dal D.L. gs del 30 giugno 2003 n.196 vale a dire gli arti.145 e seguenti ed invece no. Leggi la nota relativa al provvedimento del Garante della Privacy in data 31 maggio che stabilisce che il GDPR è applicabile a far data del 25 maggio u.s. – Ma si attende dal parte del Governo un pronunciamento definitivo  sulle norme di attuazione che tarda a venire.

Garante privacy, provvedimento 31 maggio 2018, n. 374

Il Garante della privacy, con delibera del 31 maggio 2018, ha disposto che le norme di cui alla Sezione III del Capo I del titolo I del Codice in materia di protezione dei dati personali (D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196), vale a dire gli art. 145 ss., sono da ritenersi incompatibili con il Regolamento (UE) 2016/679 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 27 aprile 2016, il c.d. GDPR, definitivamente applicabile dal 25 maggio 2018.

Nell’attesa che il Consiglio dei Ministri approvi definitivamente lo schema di decreto legislativo di attuazione del GDPR, come previsto dall’art. 13 della legge di delegazione europea del 25 ottobre 2017, n. 163, il Garante della privacy provvederà alla loro disapplicazione facendo riferimento alle disposizioni di cui agli artt. 77 ss. del Regolamento.

Gli art. 145 e ss. del Codice privacy disciplinano le modalità di tutela alternativa a quella giurisdizionale per le violazioni delle norme previste dal Codice. In seguito a questo provvedimento e in attesa del D.Lgs. di attuazione del GDPR le norme sui ricorsi, interpello preventivo e opposizione non saranno applicabili.

Lo schema di decreto legislativo di attuazione del GDPR ha ricevuto la settimana scorsa i pareri positivi ma con osservazioni da parte delle Commissioni speciali per gli atti urgenti del Governo delle due Camere: con ogni probabilità, il Consiglio dei Ministri, che ha tempo fino al 21 agosto 2018, procederà a un ulteriore approvazione preliminare del decreto GDPR, in modo tale che il Parlamento potrà verificare l’effettivo inserimento delle modifiche richieste.

 

 

Leggi tutto sul DECRETO : clicca il logo 

 

Ulteriori informazioni in merito saranno pubblicate su questa stessa pagina.

 

_______________________________________________________

 

 

 

Il programma  che ANBBA  ha fatto realizzare da

per la gestione personalizzata del GDPR

 

Il programma è  studiato in maniera semplice e alla portata di tutti e gestisce  gli adempimenti relativi alle strutture ricettive extra-alberghiere di :

 

B&B – Bed and Breakfast  

Affittacamere – Guest House – Foresterie Lombarde ecc.

Case Vacanze non professionali  

Case Vacanze professionali    

Locazioni Turistiche  Gestite da privati

Locazioni Turistiche – Gestite da Società

 

Il costo del programma,  da acquistare una tantum,   parte da 150 euro + IVA per  le strutture senza partita  e per le locazioni turistiche gestite da privati  ed avrà un costo maggiore e  per le gestioni delle attività professionali a seconda del numero delle unità immobiliari  gestite in forma imprenditoriale.  Il programma ha all’interno  un tutorial per illustrare tutti i passaggi che debbono essere fatti per rispondere a quanto stabilito dal Regolamento Ue 2016/679, noto come GDPR (General Data Protection Regulation), Inoltre il supporto tecnico della società Saltech è a completa disposizione  per ogni spiegazione per l’uso del programma .

Per il suo acquisto (da parte dei soci ANBBA) basterà compilare l’apposito Form rispondendo alle domande in esso contenute ed inoltralo in automatico.  Il supporto tecnico di ANBBA provvederà ad informarvi dei passi successivi con le modalità di pagamento. Il programma poi sarà scaricabile on-line e per la sua attivazione ed uso, una volta istallato sul proprio PC,  sarà necessario inserire un codice di attivazione  abbinato al programma stesso e comunicato al momento dell’acquisto.

Il programma è già operativo e sono in corso i test di controllo per metterlo in regime. E' consigliabile di prenotarsi per l'acquisto prima possibile per non creare problemi per le operazioni di acquisizione. Ad ogni singolo socio,  che lo avrà prenotato,  sarà fornito il costo finale del medesimo a seconda della tipologia di struttura, il codice iban  su cui fare il bonifico e sucecssivamente sarà inviata una  user e pass  con cui accedere alla pagina operativa del programma tramite un successivo apposito link.  

Clicca compila e invia il form  

 

 

________________________________________________________________-

Clicca e vai alla pagina speciale 

____________________________________________________

Arriva la proroga per l'attuazione della delega che siltta al 21 Agosto 

http://www.quotidianogiuridico.it/documents/2018/05/24/gdpr-l-attuazione-della-delega-slitta-al-21-agosto-2018

____________________________________________________

Cos'è il GDPR

Se ne parla poco perchè non stiamo attraversando un buon periodo economico ma a sentire gli ultimi dati statistici , il comparto turistico ricettivo sembra che sia in un momento di netta ripresa e dia una notevole mano al nostro PIL. Ma  ogni giorno leggi e adempimenti rendono sempre più difficile e complicato gestire un'attività , anche la più piccola che sia,  per stare in regola sia con le leggi nazionali, regionali e i Regolamenti comunitari.  E allora ecco la novità (che proprio novità non è)  in quanto della privacy se parla già da molto tempo ma la sua applicazione nelle microstrutture ricettive non era un adempimento che doveva essere osservato e quindi si è andati avanti così ma ora no a partire dal 25 maggio sembra proprio che cambi la musica e tutti si dovranno adeguare e osservare cosa prevede il Regolamento Ue 2016/679 ormai noto con il nome  GDPR (General Data Protection Regulation) relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento e alla libera circolazione dei dati personali. Il GDPR nasce da precise esigenze, come indicato dalla stessa Commissione Ue, di certezza giuridica, armonizzazione e maggiore semplicità delle norme riguardanti il trasferimento di dati personali dall’Ue verso altre parti del mondo. Si tratta poi di una risposta, necessarie e urgente, alle sfide poste dagli sviluppi tecnologici (a inizio ottobre il WP29 ha adottato tre fondamentali provvedimenti che avranno importanti ricadute su punti essenziali del GDPR proprio sul tema dell’innovazione tecnologica) e dai nuovi modelli di crescita economica, tenendo conto delle esigenze di tutela dei dati personali sempre più avvertite dai cittadini Ue. Vedi anche le novità previste in Legge di Bilancio 2018. A preoccupare sono, però, le disposizioni di ratio sostanzialmente opposte che hanno attribuito agli Stati membri la possibilità di legiferare in autonomia al fine di “precisare” le norme contenute nel GDPR. In qualche modo si è “tradita” l’iniziale visione dell’Ue e potrebbero sorgere contrasti tra il Regolamento e le leggi nazionali adottate per allinearsi alle nuove indicazioni ma questa ipotesi al momento non sembra avere conferma e quindi è meglio prepararsi e pensare a dover operare nella legalità per non incorrere nelle multe che il garante della Privacy potrebbe comminare a chi non sottostà agli adempimenti del caso.

ANBBA come sempre è attiva in ogni settore ed è pronta a fornire ai propri soci tutta l'assistenza necessaria per tali adempimenti e si sta prodigando alla ricerca di un supporto informatico che agevoli la sua applicazione con un costo ragionevole e di facile applicazione. Su questa stessa pagina, non appena concluse le operazioni di contatto e stipula di apposita convenzione con la società che offrirà ai nostri soci  prezzo competitivo e garanzie operative sull'uso del prodotto, saranno pubblicate tutte le notizie del caso e le modalità di acquisto.

 

 

Cosa cambia nel regolamento generale sulla protezione dei dati e come adeguarsi alla normativa

In estrema sintesi col GDPR:

  • Si introducono regole più chiare su informativa e consenso;
  • Vengono definiti i limiti al trattamento automatizzato dei dati personali;
  • Poste le basi per l’esercizio di nuovi diritti;
  • Stabiliti criteri rigorosi per il trasferimento degli stessi al di fuori dell’Ue;
  • Fissate norme rigorose per i casi di violazione dei dati (data breach).

Evidenza: evidenza

Data: 04/09/2018