Locazioni brevi - Anti-trust , ritenuta a carico intermediari - Possibile alterazione della concorrenza.

 

Locazioni brevi - Novità del DL 50/2017 - Ritenuta a carico degli intermediari che intervengono nel pagamento - Possibile alterazione della concorrenza (parere Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato 24.11.2017 n. AS1451)

 

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, nella nota AS1451, pubblicata sul Bollettino 27.11.2017 n. 45, ha espresso alcune considerazioni critiche sulle norme recate dall’art. 4 del DL 50/2017 in materia di locazioni brevi

In particolare, l’Antitrust rileva come la norma sulla ritenuta, legando l’obbligo di ritenuta all’intervento dell’intermediario nel pagamento, potrebbe determinare effetti distorsivi della concorrenza, disincentivando l’uso di forme di pagamento telematiche ed agevolando, invece, il pagamento in contanti, diretto, tra locatore e conduttore. Ciò comporta, tuttavia, effetti penalizzanti per il contribuente, che vede diminuire le garanzie derivanti dall’utilizzo di forme di pagamento telematiche e dall’intervento dell’intermediario nel pagamento medesimo. 
Pertanto, l’Autorità conclude suggerendo una modifica normativa volta a ridurre gli obblighi e conservare il solo obbligo di comunicazione, che, non comportando effetti distorsivi delle logiche concorrenziali, potrebbe, tuttavia, svolgere efficacemente il fine di contrasto all’evasione fiscale, consentendo all’Amministrazione di venire a conoscenza dei dati utili per l’imposizione.

 

Data: 28/11/2017