Buone speranze per i B&B a Roma e nel Lazio

  • Una sentenza del Tribunale Ordinario afferma la legittimità dell’apertura di un B&B a cui era stato dato il diniego dopo l’erronea interpretazione della sentenza del TAR per  B&B e Case Vacanze. Infatti una circolare inviata  dalla Regione Lazio ,  invitava il SUAR di Roma Capitale e,  tutti i  SUAP dei  comuni della Regione,   a non accogliere più  avvii di attività non professionali che,  in effetti, sempre secondo la regione,  si intendevano di fatto cancellate. Sono centinaia le attività che hanno inviato, in questo periodo,  la SCIA di apertura non imprenditoriale di B&B e Case Vacanze che si sono viste arrivare una lettera con cui si dichiarava da parte del SUAR di Roma e altri comuni,  irricevibile e non efficace tale adempimento ; poi,  specialmente a Roma,  era iniziata e,  persiste tutt’ora,  da parte della Polizia Municipale,  una serie di attività di controllo atte a stroncare e a sanzionare le eventuali attività ancora in esercizio dopo la sentenza, che non hanno ottemperato all’obbligo di cessare ipso-fatto l’attività.  Speriamo che questo fatto nuovo faccia si che finalmente la Regione Lazio vari il regolamento tenendo presente tutti i suggerimenti che lo spirito della sentenza  del TAR indicava per il normale esercizio delle attività non imprenditoriali.

ANBBA , alla luce dei fatti,  si è attivata subito , non ultimo con la messa in mora, affinché si giungesse nella maniera più rapida possibile alla soluzione del caso, fornendo anche alla Regione proposte e suggerimenti per migliorare il Regolamento in maniera che,  una volta per tutte esca un testo condivisibile e capace di dare risposte concrete al settore turismo di cui la regione ha bisogno e per prima Roma Capitale.

Attenzione la sentenza appena emessa essendo un giudizio di Primo Grado non fa testo e quindi , tutti coloro che si trovano,  loro malgrado , nella stessa situazione,  debbono aspettare che sia pubblicato il nuovo regolamento per aprire o proseguire l'attività. 

 

 

In area soci nella’apposita pagina dedicata alla Regione Lazio  potrete leggere e scaricare in formato pdf l’articolo che è apparso il 15 febbraio sul Messaggero – Cronaca di Roma

 

Accedi Area Soci 

Evidenza: evidenza

Data: 15/02/2017